ZAIA, LE CIRQUE DU SOLEIL.

Lascia un commento

9 aprile 2017 di repven

zaia-cirque2

Zaia, le cirque du soleil.

Di Nicola Busin

Il “nostro” Luca Zaia, senza ombra di dubbio presidente amato dai Veneti, persona per bene, ultimamente ha perso un po’ del suo carisma, pedemontana Veneta docet. È sicuramente consapevole che la maggioranza dei Veneti lo stima a apprezza e questo aspetto per un Veneto non rappresenta un titolo di merito, un vanto da esibire, quanto una grande responsabilità. Ed è appunto su tale questione che desideriamo far luce, chiarire cosa deve fare una persona eletta a rappresentare un popolo o la maggioranza di questo popolo, in ogni caso in una posizione di potere effettivo pur se potere monco e parziale a causa dell’occupazione dello stato italiano. Nessuna legge, in uno stato che si definisca “civile” nel senso del rispetto della persona e dei suoi diritti inalienabili, può imporre di stare in silenzio e non evidenziare le storture, le nefandezze, le illegalità e coercizioni che uno stato occupante come quello romano perpetra nei confronti del popolo Veneto. Può essere di conforto sapere che anche gli Emiliano Romagnoli e i Lombardi sono nelle stesse tristi condizioni, però queste popolazioni sono da sempre integrate nel sistema italico e ne hanno seguito le vicende da migliaia di anni, raccogliendone spesso anche dei frutti, in particolare Milano, capitale economica di questo farlocco stato italico.

Altra questione quella Veneta che solo dal punto di vista geografico appare legata alle terre italiche. Già dalla caduta dell’impero romano d’occidente Venezia prese un’altra strada che percorse per ben 1.100 anni, con fierezza, ricchezza, onestà, giustizia. Ora questi 150 anni passati sempre in un clima devastante per le popolazioni Venete, costrette a pagare sulla propria pelle in modo indicibile una incapacità e inefficienza governativa deve finire. L’epoca risorgimentale animata da una banda di esaltati massoni legati ad un re per caso, secondo regnante su un regno nuovo di zecca, deve finire. Crediamo che molti Veneti ormai convinti di essere considerati italiani medi (sic….) abbiano compreso l’assurdità della cosa. Crediamo pure che potrebbe esistere legalmente uno stato italiano comprendente anche le Venezie ma non in questo assurdo modo. Una organizzazione statale che concede in alcune vaste aree di avere due o tre volte le pensioni di invalidità, due o tre volte e anche di più i dipendenti pubblici rispetto ai Veneti non è accettabile da nessun punto di vista. Per non parlare delle esenzioni fiscali da ticket sanitari presenti praticamente nel 90 % dei casi al meridione quando in Veneto siamo al 45 %. (dati Ministero Sanità), le case accatastate con relativi pagamenti di Imu e tasse varie che in Veneto rappresentano praticamente il 100% dei casi quando in altre aree siamo al 40- 50 %. E le sperequazioni potrebbero continuare in altri svariati ambiti come quello fiscale, emissione di fatture e scontrini fiscali, praticamente il 100% in Veneto, al sud elementi contabili non pervenuti.

Il nostro presidente Zaia conosce molto bene questi dati ma riesce solo ad esprimere qualche dichiarazione bonaria e fine a se stessa. Esistono le cause, esistono le petizioni, esistono altri contesti che non siano dislocati a Roma per evidenziare questo metodico e distruttivo sistema di rapina attuato dal governo romano nei confronti del popolo Veneto.

Il presidente della regione ha grandissime responsabilità nei confronti non solo dei residenti, soprattutto nei confronti di un popolo; gli equilibrismi da circo hanno fatto il loro tempo e non possono più essere accettati, altrimenti si diventa complici di questo stato liberticida, inquisitore, disonesto e farlocco.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: